Follow Me by Email

sabato 3 giugno 2017

domenica 15 gennaio 2017

giovedì 11 agosto 2016

domenica 31 luglio 2016

mercoledì 16 dicembre 2015

sabato 28 novembre 2015

venerdì 20 novembre 2015

venerdì 23 ottobre 2015

Ricordare Simoncelli

Devo essere sincero, non ho mai seguito la moto gp in vita mia, non mi sono mai messo a seguire gare complete da primo all'ultimo giro. Mi sono sempre fermato a vedere qualche video sparso qua e la sul web dove si vedevano battaglie tra piloti a volte anche molto interessanti. Conosco qualche pilota davvero di fama, come per esempio Valentino Rossi tanto per citarne uno. Ne conosco anche qualcun altro che viene citato spesso dai vari telegiornali o da siti sportivi per le sue vittorie e/o per le sue imprese all'interno di un/a campionato/gara. Ma alla fine non ho mai preso il telecomando per guardarmi un intero campionato.
Sono uno che fin da ragazzino ha preferito seguire i gran premi di formula 1, un po' perché era uno dei pochi eventi sportivi che la rai mandava in televisione, un po' anche perché mio padre anni fa la seguiva con una certa costanza, quindi alla fine mi sono messo pian piano a seguirla anche io. Non divenni un fan sfegatato fin dalla prima volta, mi ci volle del tempo prima di abituarmi alla lunghezza delle gare, mi capitava spesso di guardarmi la partenza e qualche giro iniziale, per poi andarmene per aspettare il risultato finale. Ci volle un po' di tempo prima che mi abituassi a guardare i vari gran premi prima di vederne uno intero. Iniziai a guardane uno completamente nel 2006 ma inizia forse ad appassionarmi completamente dal 2008 con Felippe Massa, a quel tempo pilota della scuderia Ferrari,  che lottava per il titolo mondiale di pilota. Ma ritornando alla moto Gp, in breve, volevo scrivere semplicemente che, anche se non ho mai avuto la possibilità di conoscerlo, a livello sportivo mi dispiacque davvero tanto che il pilota Simoncelli rimase coinvolto in quel incidente mortale, e oggi lo vorrei ricordare e mi sento di essere vicino alla famiglia, che ha perso il loro più grande dono.